Informazioni

Nessun compositore barocco italiano ha prodotto musica più varia o più vividamente cantabile ai suoi tempi quanto Alessandro Scarlatti. Lavoratore instancabile, sulla scorta della povertà che aveva caratterizzato la sua infanzia, ottenne presto un successo come compositore d’opera a Roma, ottenendo il favore e la protezione della regina Cristina di Svezia. Con i membri della sua famiglia lasciò Roma nel 1684 per Napoli, dove assunse l’incarico di maestro di cappella presso la corte del Vicerè di Spagna…

Nel genere della Cantata le composizioni espressamente dedicate alla voce di basso costituiscono un numero esiguo se confrontate con quelle per la voce di Soprano e Contralto. Si pensi che nell’immenso corpus complessivo del repertorio cantatistico (il solo Handel compose più di un centinaio di cantate nel triennio “Italiano”) le opere per basso risultano essere soltanto qualche decina...

TRAILER della Cantata "Tu resti" di Alessandro Scarlatti

A. Scarlatti - "Sotto l'ombra di un faggio", cantata per Basso, due violini e continuo - Patrizio La Placa e Cenacolo Musicale

A. Scarlatti - "Tu resti" cantata per Basso, due violini e continuo - Patrizio La Placa e Cenacolo Musicale

A. Scarlatti "Immagini d'orrore", cantata per Basso, due violinie continuo - Patrizio La Placa e Cenacolo Musicale

Sinfonia Op 2 n.2 in Do magg." di Nicola Porpora - Cenacolo Musicale

Sinfonia Op 2 n.1 in Sol magg." di Nicola Porpora - Cenacolo Musicale

Ospitaci nel tuo Festival!

Sei interessato a portare questo concerto al tuo prossimo evento?

Contattaci per un preventivo